Русский English Deutsch Le français Español Lingua italiana Suomi Svenska 中
Ricerca
Principale / Novgorod Velikij per turista. Luoghi di interesse di Velikij Novgorod e dei dintorni. / Cremlino di Novgorod
Cremlino di Novgorod
Indirizzo:


Telefono:
+7 (816 2) 77 37 38

Sito:
http://novgorodmuseum.ru

Orario di lavoro:
6:00 – 00:00
6 a.m. – 12 a.m.

Tassa di ammissione:
вход свободный
entrance is free

Coordinate GPS:
58.52162200, 31.27575600
Nelle vicinanze si trovano
 

Il Cremlino di Novgrod oppure il Detinets (Fortezza), come era nominato nei tempi antichi, fondato dal principe Yaroslav, è uno dei più antichi cremlini conservati in Russia (per la prima volta viene nominato nelle cornache del 1044).

Il Cremlino era il centro amministrativo, pubblico e religioso di Novgorod. Qui aveva luogo il vece (consiglio), eletto posadnik (sindaco), da qua si sono messi in battaglia contro gli svedesi le armate di Aleksandr Nevskij, le sue mura diffendevano la cattedrale principale di Santa Sofia e la residenza del Vladyka (arcivescovo) di Novgorod. Proprio nel Cremlino si scrivevano le cronache e i libri.

Per poter ammirare le mura del Cremlino di Novgorod, è consigliabile avvicinarsi sul fiume di Volkhov da parte del lago Ilìmen: Cominciando dal Gorodische (Fortezza) che dal X secolo veniva già nominata la città nuova – Novy Gorod, cioè Novgorod, si vedono le torri e le mura della fortezza con i mattoni rossi. Il Cremlino, che è straordinamente bello in qualsiasi periodo dell’anno sembra eleva sopra le costruzioni moderne. I rintocchi delle campane che si diffondono per decine di chilometri sull’acqua, aggiungono una particolare atmosfera. Avvicinandosi al Cremlino, si iniziano a vedere i dettagli – balestrieri delle torre e merli delle mura, gli edifici antichi e relativamente moderni.

Attraverso il Cremlino passa una strada che porta alle parti di Sofijskaya e Commerciale. Dall’arco dell’est si vedono il Dvorische (Cortile) di Yaroslav e il monastero di Sant’Antonio e se il tempo è chiaro, si vede fino al campanile del monastero di San Giorgio. Dalla torre di vedetta di 41 metri che all’inizio del XIX secolo aveva ottenuto il nome "Kokuj", si apre una splendida veduta su tutta la città e i suoi dintorni. Da parte del sud i dintorni hanno quasi conservato il paesaggio vergine. Come mille anni fa il fiume di Volkhov comincia il suo percorso dal lago di Il’men’, le sue braccia bagnano le numerose isole coperte dall’erba alta. "Holmgardr" (paese delle isole) è così che i varyaghi nominavano questo posto.

Attualmente il Cremlino è il centro culturale e turistico. Qui si trovano le esposizioni del Museo riserva di Novgorod, la biblioteca, filarmonica, il liceo delle arti, le scuole musicali e artistiche.

Il complessto degli edifici del Cremlino è originale e pittoresco, che rende la passeggiata sul Cremlino piacevole e interessante.

Nelle vicinanze si trovano
↑ Наверх